lunedì 13 febbraio 2017

Ci vuole tanto a fare una legge elettorale buffoni?

Non è incapacità è disonestà.

1) Ballottaggio tra le prime due liste con  soglia di sbarramento al 3% su base regionale e con indicazione del "Premier".
Condizione necessarie per il ballottaggio (altrimenti non si tiene)
a) Almeno una lista supera il 35%.

2) Se una lista arriva al 40% ottiene il premio di maggioranza se l'affluenza è stata superiore all'80% (ovviamente se un'altra lista prende di più il premio va a quella). 

3) Premio di ballottaggio o di maggioranza 53% dei seggi. Se non si realizzano i punti 1 e 2 il Presidente Del Consiglio sarà eletto dal Parlamento e nel Parlamento si realizzeranno coalizioni.

4) Preferenze senza liste bloccate su base regionale.

5) Diritto di Rappresentanza:  vanno alle liste tagliate dalla soglia di sbarramento:
Camera: 4 (un seggio per le tre liste più votate su base nazionale, un seggio alla più votata in termini percentuali su base regionale).
Senato: 2 (un seggio alla più votata su base nazionale e un seggio alla più votata in termini percentuali si base regionale).

Andrebbero previste due norme (la legge di cui sopra è indipendente però da questo):
1) Anti ribaltone: nel caso di Parlamento eletto mediante ballottaggio (o premio di maggioranza) il premier resta in sella finché ha la fiducia e non può essere sostituito con un altro.
Se cade (o muore) si va ad elezioni.
Nel caso in cui una lista governi con premio di maggioranza (ballottaggio o premio di maggioranza diretto) e perda la maggioranza non può integrare con deputati eletti in altra lista e si rivota.
2) Vincolo di mandato (se esci dal partito sei dimesso da Parlamentare, resta la libertà però di voto).
Se espulso dal partito resti in carica.

Marco

Nessun commento:

Posta un commento