martedì 14 ottobre 2014

Cosa penso della GRANDE GUERRA ANTI EURO finalmente sposata dal M5s.

Pentastellati e Peppekrillini. 

Il motivo per cui il M5s ha capito che l'euro è letale è che non aveva più niente da perdere. 

Il M5s non aveva più una identità e si era addolcito. Non bastava più il reddito minimo (sacrosanto), non bastavano più le battaglie contro una casta corrotta a cui l'italiano è ormai assuefatto (sacrosante), non bastava più il carisma del leader (sacrosanto perfino quello).


Non c'era più nessuna differenza tangibile con Renzi che intanto ben inzuppato nell'eurismo  rubava la scena e devastava l'Italia.

(Hai visto? Non appena ha fatto visita alle pallavoliste l'Italia ha perso.
Monti era lo zio Tibia e portava una sfiga colossale ma pure Renzi non scherza. L'ho visto con gli occhialetti e mi ricorda Totò quando faceva lo iettatore).

Grillo ha ascoltato gli influencer autonomi, quelli che non frequentano i meet up e che da anni gli scrivono attraverso i propri canali per fargli capire di cosa ha bisogno il paese e di cosa ha bisogno il M5s per sfondare. Gente che di candidarsi e di nutrirsi di politica ha interesse = 0.

Ero stato durissimo con il leader. Con la vita della gente Beppe non si scherza dicevo:
"Se stai bluffando sull'euro la storia non avrà pietà di te".

Però io sono un RICERCATORE E UN CURIOSO. Ricerco sempre ed alla fine, anche stavolta,proprio in nottata, ho trovato la dritta più affidabile e sincera per capire come stanno le cose. 
Io in fondo sia col blog che con la pagina faccio giornalismo.

Con Roosevelt, col "Diavolo veste Merkel" ed ora con la svolta anti euro mi aveva//ha ascoltato e io so chi devo ringraziare. 
Mi riferisco a S.T. e a C.M. a cui avevo mandato la mia opera e un sacco di "stimoli" più simili a bastoni che a carote ma anche mesi e mesi di intenso lavoro di testa (troppo spesso cestinato).

La mia durezza aveva una semplice motivazione: l'euro è letale ed era più importante farlo capire che essere nelle grazie di Grillo. (Di essere nelle sue grazie non me ne può fregar di meno e lo dico non per polemica verso di lui o per mancar di rispetto ma perchè imbestialito coi "peppekrillini" che usano le malattie mentali per offendere....ma su cosa sono i peppekrillini poi torniamo).

L'euro è l'unica GUERRA che avrebbe portato il M5s a recuperare il terreno che MERITA. Sì lo merita. 
Ora posso dire che lo merita PER IL PROGRAMMA.Non per altro.

Lo dico da simpatizzante perchè io non posso stare nè nei meet up, nè sui social vicini al M5s. 
I primi li raccomando a Beppe (...), i secondi sono pieni di peppekrillini . 
Il peppekrillino è quello che ora ti liscia e domani ti incula.
Il peppekrillino è il "£pragmatico" che fino a giovedi mi dava del malato mentale dicendomi che l'euro non era un problema ed ora mi dà del matto perchè gli ricordo la sua piccolezza mentale. Il peppekrillino è un voltagabbana privo di onestà intellettuale. Il peppekrillino arriva a cercarti, a rintracciarti, si insinua nella testa degli altri (per contagio tipo Ebola) disegnandoti addosso i peggiori vizi e le peggiori colpe. Sicuramente secondo il peppekrillino hai scopi personali per permetterti di ragionare con la tua testa e di criticare il capo! 

Uno scopo secondo il peppekrillino è il vendere il saggio da due euro e dopo la cinquantina di copie vendute fuggire a viver in un paradiso fiscale. 
(Un pò come quelli dell'Unità che mi offendevano dicendo che avevo il blog per diventare ricco).

Peccato quell'e-book abbia scosso perfino Messora! 
Prova che è stato scritto per far riflettere almeno chi conta, ben sapendo che la moltitudine difficilmente legge libri e che purtroppo sarebbe proprio la moltitudine la forza principale in grado di ribaltare il tavolo.

Il peppekrillino si esalta di fronte al parlamentare o all'europarlamentare ed ha oltre 4000 amicizie su fb perchè così si candida anche se non capisce un cazzo e deve fare a gara nell' essere più Grillino di Grillo di fronte ai suoi simili per ottenere consensi....... 
Invece il pentastellato magari nemmeno è nei meet up e magari si accorge che gli eletti sono sempre stati tutti buoni buoni in fila indiana coi vestitini e la cravattina senza mai citare l'euro (in attesa di vedere se gli conveniva). (Al contrario di quello che avrei fatto io...quanto meno tra le 4 mura). Nessuno che avesse detto "il re è nudo" nè tra i politici, nè tra gli attivisti (a parte me quando lo ero), nè tra gli elettori. Oddio uno c'è .... è Messora. 


Ecco perchè io dopo 2 anni ho mollato l'iscrizione al M5s 3 mesi fa: premiasti Scacciavillani il re dei cazzari in economia.A quel punto un vero pentastellato ha l'obbligo morale di criticarti e/o uscire dal M5s per non creare casini! Un fatto di serietà!
Scacciavillani è un neoliberista e per convenienza (Scuola di Chicago, petroldollari Oman e Qatar, creatore della BCE ed ex fmi, uomo Goldman) dice cose che portano il paese alla fame.

Altre cose che nessuno ti fa capire sono queste: 
a) Tze TZe fa pena, la gente viene insultata (di norma usano le malattie mentali), le notizie hanno spesso titoli penosi e fuorvianti per non dire scandalistici. 
b) Spesso evidenzi sul blog personcine che copia incollano ciò che hanno scritto altri spacciandole per loro. Chi ha subito plagi dopo 2 o 3 volte ne ha le palle piene dei peppekrillini furbi e tapìni.

La democrazia è quella nelle piazze a contatto coi cittadini e per fortuna questo il M5s nel sangue ce l'ha.
Purtroppo solo quando c'è Grillo perchè a livello locale c'è una gerarchia vergognosa.
Gerarchi che sono "RE IGNORANTI". (Mi viene in mente Lino Banfi maresciallo che era sempre corretto dal suo appuntato molto più dotato di lui).

Conclusioni:
Tu domenica hai dimostrato di non essere Peppe ma BEPPE. L'ho appreso stanotte poco prima che scrivessi questo pezzo disordinato.
Ce ne è voluta a fartelo intendere che gli eurobond e la politica alla Tsipras della "buona eurozona" erano favole. Hai fatto come quei pugili che una volta che si rendono conto di avere ormai tutto contro (la tecnica, la forza, la resistenza ecc) vanno a testa bassa e trovano il colpo del ko vincendo l'incontro. Non c'è stata pianificazione.
Il paese andrà sempre peggio e quindi sono certo che ormai da questo passo non tornerai indietro.

Finalmente ho le mie fonti certe che mi hanno rivelato che perfino Casaleggio si è convinto che l'euro è una truffa. 
Queste cose anche dentro il M5s si sono capite solo DO-ME-NI-CA. Prima c'era ancora confusione su chi interpretava il referendum come la linea del partito e chi pretendeva (giustamente) fosse uno strumento in più di un partito contro l'euro.
In realtà E PER FORTUNA il referendum NON è Nè L'UNO Nè L'ALTRO:
Non è un vero target del M5s....è una mossa finalizzata a scuotere il paese dal torpore e fargli capire che l'euro è morte e che i media non lo dicono! Senza Grillo nessuno parlava dell'euro tranne me (proprio il giorno prima della lieta novella).


Quindi anche se in modo inatteso e IMPROVVISATO ADESSO il M5s E' PER USCIRE DALL'EURO! 
IL M5s E' DALLA PARTE GIUSTA.
E' l'unica forza politica che a questa strada aggiunge molto altri in tema di ambiente, etica, idee nuove, reddito ed energia.

Adesso Beppe ascolta me:

1) Nino Galloni ed Emiliano Brancaccio. Il secondo ha rifiutato la poltrona di europarlamentare dagli tsiprioti pur di restare fedele alla GUERRA contro l'euro.Il M5s ha bisogno sì di giovani in gamba ma anche di una classe politica nuova coi controcazzi in primis di economisti di spicco. Bagnai e Borghi li ha la Lega. Se ti dico che Galloni e Brancaccio sono i migliori stavolta mi ascolti su questa strategia?
Brancaccio, Galloni, Imposimato, S. Borsellino insieme ai Di Battista, Di Maio e Morra. I giovani soli finiscono per essere logorati.

2) Non fermarti (porca miseriaccia) solo al reddito minimo: basta col discorso che la spesa pubblica è solo improduttiva. Non è così! Sblocco dei concorsi pubblici finalizzati alla: messa in sicurezza del territorio, nuovi parchi e nuovi musei, nuovi addetti in ambiente e cultura (dalla Natura alla Cultura), ricercatori ecc ecc ecc

3) Leggitelo il mio libro. Tu avessi letto cosa ti avevo scritto prima delle europee sul lavoro......ti dico solo una parola: GE-NO-VA.
(Marco Orso)




Nessun commento:

Posta un commento