venerdì 17 ottobre 2014

Il programma che scrissi per Grillo (e Dibba)....

O non lo lesse o non si sentì all'altezza. (Il finale di pezzo ha il botto).
Ecco cosa scrissi a Nunzia Catalfo perchè lo passasse a Grillo pre Vespa e a Di Battista pre Mentana (la Catalfo gli telefonò con me in attesa ma l'aveva spento).….. provai anche tramite un suo caro a Grillo…..

Copio incollo da fb....perdonate eventuali sbavature.

Dobbiamo essere incisivi sul lavoro quindi se non hai tempo (Nunzia e Ale) passate al punto 8.
COME POTRETE CONSTATARE NON SOLO PRECORSI I TEMPI MA ERA IL PROGRAMMA CHE AVREBBE SPAPPOLATO GLI ALTRI PARTITI E CHE AVREBBE INNAMORATO I VECCHIETTI CHE SONO IL PUBBLICO DI VESPA......invece Dibba parlò di uscita dalla NATO e di manette mentre Peppe di stampanti 3D.
1) LA “NON EUROPA” DELLE “NON COMUNITA’ “.

Il marco nel 1995 era a circa 1260. Di colpo,dopo anni di supermarco, scese a 990, guarda caso, proprio in previsione della decisione (24/11/96) di porre 1 marco = 990 lire in vista della moneta unica. Questo ha provocato una perdita di competitività delle nostre aziende. La Germania entrava nell’euro come avesse svalutato e l’Italia come avesse rivalutato.Da lì tutti noi abbiamo iniziato a comprare i prodotti stranieri così poco costosi indebitandoci (proprio da li’) verso l’estero. Da lì la deindustrilizzazione.
Quindi l’Italia ha una economia più debole della forza della propria nuova moneta (euro) e i suoi prodotti costan troppo:
O si abbassa la moneta o si alza l’economia (per poter tornare competitivi):
Per svalutare la valuta rispetto ai competitors tedeschi o rinegozi il valore di 990 (ma in tal modo sarebbe come a dire che dobbiamo rifare l’Europa da capo e salterebbe Maastricht!) o esci dall’euro.. oppure l’Eurozona (la Germania) inizia a ragionare da COMUNITA’ e dà soldi alle periferie europee affinchè crescano, soldi gratis non in prestito!

2) PD PARTITO DEFLAZIONE (DEI LAVORATORI).

Purtroppo per ritrovare competitività c’è un’altra strada…..(Suspence alla the walking dead, cioè i lavoratori…).E’ la strada del liberismo estremista delle multinazionali. La “DEFLAZIONE SALARIALE”.

Linee guida? a) Colpire i lavoratori rendendoli licenziabili a vita b) Favorire i minijob alla Schroeder (la pacchia delle multinazionali tipo IKEA), c) concedere il minimo sul piano della coesione sociale di modo che accetti di farti sfruttare pena la fame.

In Germania 7 milioni di sottopagati che lavorano a 400 euro al mese per 5 ore al giorno, magari retribuendone solo 4.In tal modo abbassano il costo dei prodotti abbassando il costo del lavoratore!
Una vita di precariato con il rischio di restar senza palanche non porta le persone a spendere però..quindi sopravvivono solo i megamarket e crollano le pmi.
Fingere di regalare 80 euro per alimentar il dividi et impera è un modo per poi fregarci tutti.
Se poi si va a vedere Tasi, il coniuge a carico, l’aumento della benzina, il taglio dei servizi e le svendite di asset strategici, comprendiamo che quei soldi sono un impoverimento, un prendere dalla bacinella dei poveri dei soldi spostandoli tra poveri e un affare per altri.

3) ALCUNE IMPORTANTI PRECISAZIONI.

Il dato attuale dell’import è in calo perchè la gente non consuma (essendo allo stremo) e non per un reale calo del fabbisogno. L’export è tornato a crescere grazie a chi delocalizza e poi mette il marchio “made in Italy” e grazie all’andamento generale degli scambi mondiali. (Basta consultare i dati istat e si vede come import/export seguono andamenti mondiali http://seriestoriche.istat.it/index.php… ).
Questo lo dico non perchè io voglia spingere al consumo ma perchè altrimenti direbbero che la crisi delle aziende è finita.
La crisi fu una crisi finanziaria (soldi giocati “ai cavalli”) che è stata scaricata sulla economia. Non è mai stata originata dai debiti pubblici.
Le banche comandano i nostri politici.

4) LA VERA CAUSA DEL DEBITO PUBBLICO E LE BANCHE PARASSITE DEL CONTRIBUENTE.


Nel pre euro l’Italia aveva un alto debito ma tutto interno (tranne un 9% fisiologico di debito estero presente in tutti i paesi).
Chi poteva permettersi più bot erano le banche ed i ricchi.. cosa che poi finiva per ripercuotersi sui poveri e sui contribuenti.

Certo negli anni 60 e 70 c’erano stati sprechi eravamo messi malino ma niente di che…il vero motivo del debito al 120% (cioè spendi 120 e rientra 100) fu un altro!
Il debito interno iniziò a salire vertiginosamente dal 1981 col divorzio bankitalia/tesoro cioè a causa di un tecnicismo finanziario pro banche poi messo come regola inderogabile a Maastricht per chi è passato all’euro:

Fu impedito cioè alla banca centrale (Bankitalia) di essere prestatrice mdi ultima istanza verso gli stati di poter dire “un momento banche private, qua vi allargate troppo, io ho bisogno di un prestito ma non a questa percentuale di interesse…. preferisco stamparmeli sennò mi strozzinate”. In questo modo le banche alzarono (e alzano) gli interessi reali di molto (interessi reali = interesse del bot – il tasso di inflazione).
(Peraltro finchè avevi una banca centrale prestatrice di ultima istanza se il tasso si alzava tu potevi stampare e aumentare un pochino l’inflazione per svalutarglielo).

Come ammesso da Andreatta, con Ciampi autore di questa operazione, (fatta una notte del 1981 senza avvertire nessuno), il target non fu il controllo dell’inflazione ma il colpire il potere dei lavoratori e le loro buste paga.

Basta vedere il grafico storico debito/pil per capire quando avvenne l’esplosione dal 58%% al 120% in soli 11 anni (1981 1992).Il motivo fu anche lo SME credibile.
A Maastricht han deciso per lo stesso meccanismo! Ecco perchè non girano soldi..tu li presteresti a una famiglia e a una ditta o ci parassiteresti lo stato che paga bene e puntuale?
Le banche (chiamate “mercati” per prenderci per il c**o) peraltro, prendono soldi (pubblici) dalla BCE allo 0.25%. (Ci avvitano di debiti ma lo spread cala!). Ecco perchè non girano soldi..tu li presteresti a una famiglia e a una ditta o ci parassiteresti lo stato che paga bene e puntuale?
I tagli e le tasse successive provocano superpicchi di disoccupazione.

5) IL JOB ACT DIVENTA JOBS.. GLI HAN DETTO FA PIU’ FIGO.

Il job act significa precario a vita. Serve per le multinazionali ( hanno tutte sopra i 15 dipendenti ). In queste realtà i lavoratori sono protetti dall’art.18 dopo 12 mesi “di prova”.Prima della scadenza del 12° mese sei licenziabile. Ora tale “prova” verrà spostata a ben 36 mesi! La gente in perenne stato di necessità non consumerà un bel niente E L’ECONOMIA NON PARTE.

6) COESIONE SOCIALE “IL SEGRETO” OCCULTATO.

Tutti gli studi confermano non esiste rapporto tra facilità di licenziamento ed assunzioni. Quando dicono “bisogna fare presto sul lavoro” significa agire, come storicamente avviene, sulla fretta serve per far accettare ricette dolorose al popolo. Quasi sempre fregature. E’ ovviamente importante agire dal lato dell’ OFFERTA (detassazione su chi assume e non inquina, cuneo fiscale e una certa flessibilità) ma ancor più è l’agire in modo forte sullaDOMANDA AGGREGATA. (Keynes / Roosevelt / Scandinavia /Coesione sociale termine da usare!!!!).
INDISPENSABILE è il reddito minimo di cittadinanza che è ciò che la letteratura indica come ciò che separa precariato da flessibilità.
Durante tutta la tua vita sei tutelato dal ricatto della fame, della rovina e quindi consumi e non temi di perdere il lavoro. Si dice “agire sulla DOMANDA AGGREGATA”. Ciò che ha un limite temporale invece è un mero sussidio che è solo assistenza e precariato. L’unico vincolo deve esser accettare lavoro congruo.

7) IL SIGNIFICATO DI SPECULAZIONE INTERNAZIONALE.


Vespa farà domande anche sul referendum sull’euro dicendo che è vietato per Costituzione e che col referendum,in caso di vittoria dell’uscita dall’euro, partirebbe la speculazione sui titoli di stato. Serve una risposta chiara non vaga.Per speculazione si intende che la gente (le banche in primis) riconsegnano i bot prima della scadenza sperando che tu, per tenerti i soldi prestati da loro, gli alzi il tasso di interesse pur di evitare il default del paese.C’è anche la speculazione dovuta al timore che se esci dall’euro tu svaluti la nuova moneta e con essa il valore del bot.
Un metodo, decidessimo di uscire all’improvviso, potrebbe esser “ripaghiamo tutto ma alla naturale scadenza del bot non restituiamo in anticipo”. Ovviamente se ti fai una banca centrale tu puoi stampare e fermare la speculazione e in tal modo favorisci l’export però molti soldi poi devi investirli in tecnologia (magari in rinnovabili) altrimenti le nostre aziende punteranno sul costo basso delle merci susseguente alla stampa (la stampa è una svalutazione) e se ne fregheranno della qualità dei loro prodotti. (Sì ai dazi … tanto dalla Cina importiamo o cibo pericoloso o materie che posson esser prese altrove).

8) DOVE DOVRAI STUPIRE GLI ITALIANI..NON LIMITANDOCI AL REDDITO DI CITTADINANZA!
Sul lavoro quindi abbiamo detto:
A) “Reddito minimo di cittadinanza” (risorse trovate… basta chiedere alla cittadina in Parlamento Nunzia Catalfo). E’ cio’ che in letterature e altri paesi separa precariato da flessibilità.In Italia non lo dicono.
B) Defiscalizzazione alle pmi in particolare che assumono e non inquinano. (G-local)! Difesa prodotti tipici.
C) Riforma fiscale (vedasi in fondo al punto finale, al punto 12!)
D) Investimenti anche nel pubblico sbloccando i concorsi sottolineando che è falso che la spesa pubblica primaria (per i beni e i servizi) è alta ma che è alta quella totale per il discorso suddetto degli interessi sul debito pubblico!!!
Gli interessi non sono alti perchè è alto il debito ma perchè quando vengono emessi nuovi BOT il tasso lo decide la banca privata!
(Le banche lucrano minimo 50 mld l’anno visto che non abbiamo una banca centrale).
Nota bene:
Non deve esser assunto nella PA il “generico raccomandato” bensì lo specialista:
Settori:
-Nuovi parchi naturali, storici, artistici, archeologici da collegare a musei (cultura) e centri storici = turismo!
-MESSA IN SICUREZZA DEL TERRITORIO E DEI BENI CULTURALI
-Istruzione perchè le nuove leve possano riconoscere i futuri ladri.
-Ricerca a 360 gradi.

9) IL MODELLO SCANDINAVO/DANESE DEL LAVORO.
Io consiglierei il modello danese: Reddito di cittadinanza, camere del lavoro che ti trovano un lavoro congruo e buonuscita del datore (In Danimarca è 12 mesi). In questo modo tu puoi anche aumentare la licenziabilità… altrimenti diventi la fogna d’Europa del diritto al lavoro.

10) GLI SPRECHI E MAI PIU’ ASSUNZIONI DI INCAPACI.

No TAV, No F35, No spa pubbliche (partecipate), ricentralizzazione delle forniture ospedaliere (troppi mazzettari), abolizione province e microcomuni, stop a megamanager ( deve esser 12 volte il dipendente come all’estero) poi sui costi e trasparenza in politica lo sapete meglio di me. Abolire il Senato è sbagliato perchè sono solo 300 parlamentari in meno. Dimezzare i parlamentari mantennedo il Senato sarebbero ben 500 in meno e almeno non perdiamo in DEMOCRAZIA. Senza il Senato una legge pro banche passa in 5 minuti senza che ti dicano nulla in tv.

11) E SE VESPA PARLA DI STAMPA E INFLAZIONE?
L’aumento dei prezzi al consumo (inflazione) ha 3 origini. O l’aumento del costo delle materie prime (PETROLIO IN PRIMIS) o l’esplosione della domanda di beni (utopia attualmente) o l’eccesso di stampa (altrettanto utopica).

La Germania ebbe alta inflazione nel post prima guerra mondiale perchè le fu impedito di farsi prestare soldi (bot). Quindi per ripagare i debiti di guerra l’unica scelta fu per lei eccedere nella stampa. L’inflazione è difficilissimo avvenga per eccesso stampa (per quanto ci si debba andare cauti ma perchè aumenta i costi di import).
L’Inghilterra anzichè chiedere tagli e tasse per ripianare le banche (erano tutte anglosassoni e americane) nella crisi del 2008 cosa ha fatto? Ha stampato. La sterlina si è un pò indebolita ma il benessere è rimasto. Noi con Rigor Montis….invece….
L’inflazione italiana anni 70/80 fu dovuta ad altri fattori: scala mobile e crisi petrolifere e non per eccesso di stampa.

Nel 1980 si sarebbe potuta abbassare in modi meno catastrofici e invece scelsero il divorzio (tornare al punto 4 della mail) facendo crescere il debito a livelli colossali. Per abbassare l’inflazione si poteva fare una equa politica dei redditi:
Vedere quanto deve intascarsi un salariato rispetto ai profitti della azienda in cui lavora (quota salari), sviluppare la tecnologia per migliorare la naturale collocazione delle risorse (anche umane), controllare i prezzi sui beni di prima necessità ecc ecc.
Solo in area euro non c’è una banca centrale e dove c’è (Giappone, Svizzera, Inghilterra, USA, Danimarca non c’è traccia di inflazione).

12) IL MIO JOLLY FINALE.

Consiglio (ma è meglio alle politiche) la riforma fiscale in cui si possa scaricare tutto come in USA. L’evasione di pmi è pari all’8% (almeno un paio di anni fa ora consiglio di cercare nuove fonti aggiornate) mentre il 50% è della criminalità e il 42% di banche e mega aziende. Le uniche pmi che davvero evadono sono le gioiellerie. Con questo sistema finalmente anche i grossi pagherebbero e a beneficiarne sarebbero le pmi e il lavoro.



NON SOLO è IL PROGRAMMA CHE TUTTI AVREBBERO VOLUTO ASCOLTARE DA VESPA (ANCHE GLI ANZIANI SUOI SPETTATORI) MA HO ANCHE PRECORSO I TEMPI.....INVECE DIBBA PARLO' DI USCITA DALLA NATO E DI MANETTE......BEPPE DI STAMPANTE 3D E SI FECE SCHIACCIARE SULL'ECONOMIA.
Ovviamente non ha ottenuto nessun consenso nè su byoblu, nè sul blog di Grillo. (Mi dispiace per l'Italia cazzo se mi ci mangio il fegato per l'Italia..). 
Esiste un team comunicazione che evidentemente la sa lunga (e i risultati si vedono).

Aggiungo altri punti adesso:
13) USCITA DALL'EURO SENZA REFERENDUM. (Referendum = speculazione).

ps:
Beppe ancora crede che gli avversari si sconfiggano con gli arroganti influencer di Tze TZe e con il blog usato nello stesso modo cioè da "influencer".
Scrive "Lega degli euromolli" e con questo slogan crede di stregare l'elettore. In questo modo invece convince i già convinti (95% peppekrillini + 5% di persone intelligenti).

a) Basta con la cazzata REFERENDUM. Il paese ha gli euristi e i sovranisti. L'euro è una democristianata che non piace a nessuno.Solo ai peppekrillini che non sanno che un referendum metterebbe in ginocchio il paese. I peppekrillini non sanno niente di economia.

b) Pianificare una strategia con la Lega saprebbe di M5s meno peppekrillino e più intelligente.

c) Incamerare economisti (Galloni e Brancaccio) e poi PARLARE DEL PROGRAMMA......SBLOCCO CONCORSI PUBBLICI PRODUTTIVI, REDDITO MINIMO, PARCHI, MUSEI, SICUREZZA AMBIENTALE, BANCA CENTRALE.

pps:
Beppe comprati e leggiti il mio saggio.....ti può far solo bene. Lo trovi qua:

ppps:
Potrei rivotare M5s a due condizioni:
1) Via gli influencer e questa comunicazione fatta di persone che offendono e ti additano.
Esigo scuse ufficiali dal M5s per quanto mi è stato fatto su Tze Tze.
2) Basta col referendum. Dall'euro si esce senza proclami. L'M5s dica: "noi siamo contro l'euro e se vinciamo torniamo sovrani senza referendum e da ora in poi non risponderemo più a questa domanda in quanto favorirebbe la speculazione".

Marco Orso Giannini.

2 commenti:

  1. Vorrei segnalarvi un politico che stimo in quanto impegnato nella tutela dei più deboli.

    http://www.eppgroup.eu/it/mep/Tiziano-MOTTI

    RispondiElimina
  2. Salve ho letto che su un post ha scritto " IN TUTTO IL MONDO GLI STATI QUANDO CHIEDONO PRESTITI ALLE BANCHE OLTRE L'1% DI INTERESSE NON DANNO! ALTRIMENTI INTERVIENE ALL'EMISSIONE DEI TITOLI LA BANCA CENTRALE. IN EUROZONA QUESTO NON AVVIENE E PROVOCA CHE LE BANCHE POSSONO DEICDERSI ,DE FACTO, IL TASSO DI INTERESSE PER SE STESSE....QUESTO HA COMPORTATO CHE IL DEBITO ANZICHè INTERESSI MEDI DELL'1% " credo sia l'argomento centrale...vorrei approfondire questo non per dire che si possa "stampare" l'intero debito! come farebbe un politico pur di poter spendere... ma parte si andando ad influire sui tassi. mi piacerebbe si possa dimostrare!

    una cosa che invece proprio non riesco a capire è il reddito di cittadinanza mi sembra un assurdo logico. il mercato vero! e non quello falsato da regole arbitrarie ma che preveda regole fondamentali di tutela! ..per me rimane il miglior arbitro, il piu indipendente quello che fa gli interessi della maggioranza con gli sprechi minor i.....ecco perchè l'europa è fallimentare nelle sue politiche in quanto economia semi-pianificata influenzata dagli interessi economici

    RispondiElimina