lunedì 9 giugno 2014

Livorno al M5S: I veri compagni hanno capito chi votare.

GRAZIE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Una avanguardia "sociopolitica" o un caso fine a se stesso?


"Il Nuovo Corso Di Sopravvivenza Completo Per Ignoranti In Economia: Uscire dall'euro?"
"Il neoliberismo che sterminò la mia generazione".
(Al momento a soli 2.60 euro su Amazon)

Dopo il primo corso di sopravvivenza che migliaia di voi hanno letto proprio su questo sito si sentiva l'esigenza di tirare una conclusione definitiva sul tema dei temi.
Sulla emergenza delle emergenze: L'Euro.
Il libro affronta ogni aspetto della questione con fonti citate, dati empirici e nessuna forma di pressapochismo. Disarciona i falsi miti neoliberisti e piazza un colpo micidiale nei reni dell'"ingegneria sociale" in atto. (Cit. Marcello Foa).
Vedasi anche:
http://spread-politica-economia-massoneria.blogspot.it/2014/09/il-nuovo-corso-di-sopravvivenza-completo-per-ignoranti-in-economia-uscire-dall-euro.html
A Livorno è nato il PCI.
A Livorno feci la tesi presso il cibm (Biologia Marina).
A Livorno incontrai un mio mito, Ferdinando Imposimato.
A Livorno trasportai ad agosto la "Bara del Mare" per tutto il tragitto (sono quello con il braccio sul fianco nella foto seguente) protestando contro il rigassificatore offshore. Un'opera vergognosa scelta da Cosimi (PD) ex sindaco, per ricoprire dei buchi di bilancio (peraltro rifiutata precedentemente dai genovesi), che avrebbe ucciso l'ecosistema marino e tolto lavoro a migliaia di marittimi. Qualcosa da far impallidire i casi di Venezia (MOSE), l'EXPO e impregnata delle stesse logiche della TAV.

Un cretino di mia conoscenza filo nazista ed ex berlusconiano di ferro, ora elettore PD e renziano (peraltro impiegato in Monte dei Paschi ma contemporaneamente "falso" invalido) mi fa: Il M5S?
Sono dei comunisti.

Il M5S vuole cambiare il sistema, quindi per poterlo fare non può dirsi nè di destra, nè di sinistra.

Lo accusano di essere anti democratico perchè, dicono i radical chic, la storia ha dimostrato che chi afferma che "destra e sinistra non esistono" ha tendenze autoritarie. 

Il punto è che il M5S riconosce che esiste il popolo (disoccupati, malati, lavoratori, pmi) ed esistono i privilegiati (alta finanza parassitaria, grosse aziende che evadono od eludono il fisco e la criminalità organizzata). 

Il M5S quindi è composto di persone che, una volta compreso quanto detto, poi sono libere di chiamare il popolo destra (o sinistra) e i privilegiati destra (o sinistra). Per tradizioni o gusto o convinzioni personali. 

Nel M5S ci sono varie anime è vero. Io mi trovo a mio agio anche con persone di tradizioni opposte alle mie. Abbiamo condiviso un programma e su quello che non è previsto ci si conta votando in rete.
Sul reato di immigrazione ha vinto una visione più legata al PCI mentre su Farage (che non è nè razzista, nè fascista, nè omofobo, nè sessista ma si oppone alla troika e questo gli vale la DISCRIMINAZIONE nel paese delle banane) credo passerà una linea più legata a visioni opposte alla sinistra tradizionale. (Lo voterò anche io).
[A tal proposito apro una parentesi. Perfino Giulietto Chiesa, uno che pare Stalin solo a vederlo, difende la scelta di Farage riconfermando quello che sanno tutti ma che solo in Italia i media faziosi nascondono: sui temi in cui siamo agli antipodi con l'ex broker inglese (quasi tutti) ognuno andrà per la sua strada. L'importante è fermare l'eurotruffa mirata a svendite e deflazione salariale). Lì saremo uniti..non male vero?].
Livorno potrebbe essere un emblema fortissimo per capire quali sono i veri blocchi sociali nel nostro paese. Forse è una luce che porterà a comprendere che "o si cambia ciò che pensiamo di cosa è destra e sinistra o si muore".

Le divisioni odierne (destra = FI, FdI, NCD ecc) e (sinistra = PD,RC, SEL) servono solo al sistema per indebolire l'antisistema
Antisistema non significa la perdita del controllo del paese ma anzi significa che la gente ritrovi il benessere ed una reale democrazia. Grazie a un CARC io ho capito questi concetti. Uno che ha avuto il papà eroe partigiano (come mio nonno) e peraltro primo sindaco di Viareggio nel dopoguerra. 
Le persone fuori dal sistema vogliono concorsi non truccati, lavoro pubblico produttivo nei settori ben noti, dafiscalizzazione al posto dei regali alle banche, diritti come il reddito minimo ma anche difesa del patrimonio pubblico. Le persone vogliono trasparenza e legalità.

Non mi trovo a mio agio infatti con gli speculatori.
Credo nemmeno i livornesi che la deflazione salariale sanno cosa è e sanno anche cosa comporterà il jobs act di Matteino Renzi.

NB:
Evidentemente i veri compagni mica se la son sentita di consegnare la città del PCI al PD Partito Democristiano.

La vogliamo cambiare questa Italia o no?
Io sono fiducioso.
GRAZIE DI CUORE LIVORNO SPERO UN GIORNO DI VIVERE LA'.
Per ora sono distante 50 km...
Marco.

PS:
Se condividete i contenuti di questo mio messaggio/articoletto condividetelo perchè, ahimè, non è semplice farlo passare, ve lo giuro.













2 commenti:

  1. Livorno, molto lo si potrà aggiungere osservando il lavoro svolto dal neo sindaco... Sicuramente potrà vantare di essere tra le prime città ad aver acceso il faro del cambiamento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io lo incontrai da Imposimato....mi sembra un tipo con chiarezza di pensiero.
      Occhio a non ripetere troppo la parola "cambiamento" molta gente potrebbe pensare che la ripetiamo apposta per plagiarla...ci devono arrivare da soli.
      Mi auguro che ci arrivino.

      Elimina