venerdì 20 dicembre 2013

Ciò che Renzi non vi dirà mai! Ovvero l'Italia potrebbe esser la Svezia ma, come Silvio 94, ripropone altro iperliberismo americano. Le 22 proposte che cambierebbero il paese.

Il modello nord europeo che sempre vi proibiranno. 

(Ovvero come il sistema ogni 20 anni mette alla ribalta un nuovo Berlusconi (a prescindere dallo schieramento) per inculcarci che esiste solo il modello USA e che esso è il futuro.

I media notoriamente in mano alle banche fanno come il pavone. Lustrano il loro uomo e voi bevete tutto. (Ma alla fine del pezzo c'è il regalino!).

Pensare che col turismo saremmo più ricchi degli scandinavi ma agli stolti se dici "lacrime e sangue" ti percepiscono come un uomo concreto, serio. 

Come quello che al supermercato prende il modello più costoso credendolo migliore.
Non sempre è così. 
(E se ha fatto schifo? Una bella verniciata e 20 anni di rovine dopo... te ne reinnamori!).

Come previsto tanta bava su questioni minori spacciate per colossali (finanziamento pubblico) per poi colpire a mani libere sul popolo bue dove c'è il portafoglio vero.

Ecco invece fossimo svedesi o danesi come agiremmo:

1) BCE acquirente residuale per risparmiare i 60 miliardi l'anno re-ga-la-ti alle banche. A causa di questo salasso siamo costretti a svendere le mutande, il patrimonio (asset come piace dire a Renzi) per rientrare di simili cifre. La banca centrale faccia da banca centrale. Normalizzi gli interessi. (Il livello consono MONDIALE è l'1% non il 5%, il 6%, il 7%). Vi pare normale che quando chiediamo un prestito alle banche private a decidere gli interessi siano le banche private stesse?  L'attuale indipendenza della bce dai governi, cioè il fatto che non operi da banca centrale è perciò una follia lo dicono i nobel economia. Stiglitz in primis. 
A che serve svendere per anche 15 miliardi (roba che ne vale molto di più, peraltro) se poi ogni anno tu hai quell'emorragia di danaro che ti indebita?
Matteo Renzi ha nel team il numero 1 in Italia di Deutsch Bank. I partiti hanno quote delle maggiori banche. Ecco perchè tacciono. Renzi per primo. (A tal proposito questo pezzo ricco di fonti certe, fatti. http://spread-politica-economia-massoneria.blogspot.it/2013/12/renzimontilettapedinebancheequindimedia.html#.UrSUxdLuLdk )

[Aggiungo che asset è come dire termovalorizzatore al posto di inceneritore o rimborso elettorale al posto di finanziamento pubblico ai partiti].

2) Sono necessari immediati eurobond altrimenti la truffa continua. Deve esistere un debito europeo senza sè e senza ma. Altrimenti senza queste premesse l' uscita dall'euro è unica soluzione (come suggeriscono i nobel economia. Cercatevi le fonti su Krugman, Stiglitz, Firedman ecc è cosa nota) .

3) Reddito minimo garantito personale, per tutti i disoccupati, di circa 600 euro. La persona deve sapere che di fame non morirà mai avendo sempre un reddito (appunto, garantito). Così consuma e l'economia gira e magari accetta anche lavori flessibili. Reddito minimo come in Europa ovviamente. Diverso cioè dal sussidio americano. In USA è a tempo, ed è indirizzato solo ai disoccupati che hanno perso il lavoro e non a tutti. La patria delle disuguaglianze. (Ma stiamo superandola. Se tuo padre era contadino tu morirai contadino. Non puoi mutare la tua condizione, non esiste merito).
Personale significa che non è su base familistica come nel banana paese vorrebbero fare. L'unico limite deve esser rivolto a chi ha una famiglia oltre tot. euro (Ipotizzo 2500/3000 euro). Obbligo di lavoro socialmente utile nel periodo di ricezione della tutela.
4) Sblocco concorsi pubblici produttivi:
Alcuni esempi. 
- Creazione nuovi parchi naturali con assunzione di naturalisti.
[La spesa pubblica italiana per beni e servizi è la più bassa da 40 anni. La spesa totale è alta a causa del discorso del punto uno. Si può migliorare la qualità? Certo...leggete i punti seguenti e capirete come.]
 - Nuovi magistrati da far lavorare di notte come in USA con l'effetto anche di una diluizione della politicizzazione del ramo.

- Nuovi geologi da dispiegare sul territorio facendo redigere periodicamente relazioni, anche avvalendosi di altri profili, sullo stato delle situazioni più pericolose sul territorio.

- Nuovi chimici da mettere negli acquedotti affinchè tutta Italia possa avere acqua pubblica senza arricchire le lobbies delle odiose bottigliette.

5) Riprofessionalizzazione lavoratori gratutita e riconversione delle aziende (in patricolare quelle della morte) in aziende che ristrutturino il preesistente (ad esempio, appunto, le condutture dell'acqua).
6) Stop a TAV (soldificio per il PD). 90% dei soldi in mazzette (cit. Imposimato presidente onorario Cassazione).
7) Stop agli F35.
8) Ricentralizzazione delle forniture nella sanità che altrimenti ci costano 20 mld annui in mazzette.
9) Stop alle partecipate che ci costano 20 mld annui in dirigenti. Vanno ricomprese nella struttura comunale.
10) Patrimoniale sul 10% di famiglie che ha il 45% dei soldi.
11) Imu a chiesa cattolica da sempre tutelata con le chiacchiere alla Renzi e il ricavato investirlo in istruzione e cultura.

12) Recupero maltolto dalle lobbies delle slot. Con le buone o le cattive.
13) Stop ai megaregali a banche anche a quelli diretti ivi comprese le privatizzazioni alla Matteo Renzi.
14) Lotta al 92% di evasione che è dovuta a criminalità e grossi capitali (banche e aziende). Le pmi hanno solo l'8% di evasione di cui la maggior parte gioiellieri, avvocati e dentisti. L'evasione è un reato per tutti ma ai grossi capitali sono decenni che permettono tutto.
15) Abolizione province e comuni sotto i 5000.
16) Defiscalizzazione a imprese che assumono e non inquinano e forte cuneo fiscale.

17) Trasparenza nei concorsi pubblici con controlli ai concorsi in tutte le fasi (preparatorie, contemporanee e successive). Stop alle assunzioni senza concorso.

18) Stop alle triple e quadruple pratiche.
19) Politometro. Il politico deve dimostrare come si è arricchito.

20) Livello pensioni massime 5000 euro, minime 1000.

21) Tetto a stipendi di alti dirigenti pubblici  60000 euro l'anno.

22) Abolizione finanziamento pubblico a partiti e giornali (siamo come libertà di stampa un paese neolatino a causa di questi soldi).
A proposito. Adesso un regalino. 
Come a febbraio che con http://spread-politica-economia-massoneria.blogspot.it/2013/02/sfida-ai-sondaggisti-parte-3-il.html anticipai le % VERE a 2 giorni dal voto vi do di nuovo le vere % attuali e le aggiornerò costantemente. I sondaggi attuali sono la nuova ennesima buffonata.
Per loro:
Italiani favorevoli alle privatizzazioni (svendita).
Italiani favorevoli ai tagli alla spesa pubblica (anche produttiva).
PD & co. oltre il 40%
 Le banche spingono i partiti loro vicini tramite i media. Distorcono la percezione per farseli votare.
Ad esempio nel centro destra alzano di 2 punti Alfano rispetto al reale perchè Alfano è un governativo filo troika (Commissione UE, BCE e FMI).

C-sx 32.5  Tendenza al faticoso consolidamento dell'attuale % ed in prospettiva perdita di un paio di punti % dopo i 4 punti guadagnati con Renzi. Pesa la continuità sostanziale delle politiche di austerity / troika del sindaco fiorentino, anche se per ora la cosa non emerge agli occhi dell'opinione pubblica. Infatti Renzi può far marketing spingendo su abolizione finanziamento ai partiti, sulle riforme costituzionali e sui diritti civili per distinguersi dal passato penoso del PD. L'italiano però potrebbe capire che non sono cose tangibili, macroeconomicamente parlando (per le tasche) e inziare a porre all'attenzione del Renzi che il punto sono i macroregali alle banche. Qua andrebbe in difficoltà.
[Sui finanziamenti peraltro non è detto che l'elettore imputi  il merito, al sindaco bensì al m5s. Possono allearsi con Monti ma converrebbe (2.5% potenziale)?]

C-dx 31 Tendenza a un moderato calo. Possono incamerare Casini (2% potenziale). Berlusconi tace strategicamente. E' noto preferisce colpire quando gli altri non hanno difese e cioè a pochi giorni dal voto. Dovrebbe perdere circa un punto, forse anche 2.

M5S 25 Tendenza in prospettiva a un forte aumento in particolare negli ultimi 2 mesi pre voto. Beppe Grillo può vantarsi di aver portato dentro idee nuove che ha imposto,seppur indirettamente, agli altri schieramenti. Legalità e giovani parlamentari che all'atto pratico hanno dimostrato capacità inaspettata e coerenza. La difesa riuscita dell'art. 138, il reddito minimo e gli sprechi in politica sono tutti successi. Emergono anche personalità dal punto di vista dialettico. Persone che la gente per strada adesso riconosce. Previste nuove proposte di svolta sociale che piaceranno alla gente.
Per ora trionfano gli indecisi.
Dovessi arrischiarmi nel punteggio finale vedo un m5s al 28% ,un centro destra al 29.5 e un centro sinistra al 31. Però potrebbe succedere anche l'imponderabile. Abbiate fede.
ps:
In questi pezzi metto tempo, testa e ...cuore. Diffondete ne vale per noi, per i miei e per i nostri figli.


Nessun commento:

Posta un commento