mercoledì 28 agosto 2013

Dopo l'intervista a "LA COSA" del M5S, ALTRA INCREDIBILE poesia! (PD VERGOGNATI)

Beppe Grillo e la svolta sociale. 














JP Morgan una mattina,
ha detto a tutti una cosina.
La Costituzione, per dindirindina,
va cambiata alla sveltina!

I maestrini piddini,
in cambio dei soldini,
han chiamato Berlusconi e alfani
e han tradito gli italiani.

Col pareggio di bilancio
ci han portato al macello, financo!
Poi coll'articolo 138
piduismo bello e cotto!

Spara su Grillo e sul pentastellato
e l'italiota c'è cascato!
Ha creduto al Bersani
e s'è trovato, in che mani!

Disoccupati e precariato,
non si investe nello stato,
il concorso pubblico è bloccato!
Basta il nipote sia sistemato!

Taglia taglia che gran sollazzo,
"sono proprio teste di cazzo"!
L'ex imprenditore lo ha pensato,
una tassa e l'han sfondato!

..e così la vita è cara
vedi Boccia, "oh guarda, è con Mara!".
Non importa se è Carfagna,
l'importante è che se magna!

Ignoranza regna sovrana,
economia reale questa strana!
Meglio leccare la finanza,
si riempion più la panza.

BCE non presta in ultima istanza!
E' liberismo! E' arroganza!
Commissione europea di nominati,
dalla finanza mondiale ben pagati.

Chiusi chiusi nella stanza,
affari sporchi! Diritti violentati!
Ma con molta padronanza...

Vanno eletti non imposti,
ora stanno ben nascosti,
aggrediscono la democrazia,
benedice Giorgio: e così sia!!!

Giornalista servo servo,
hai tradito il tuo verbo,
obbedisci e spari, su 5 stelle,
Bersani, Letta, Renzi son favelle!

Cambia testa ma la morale,
tutto cambia per non cambiare,
ma un bel dì ci rivorrebbe (e non ci piove)
il 14/7/1789.

Marco Giannini Copyright ;)
Si ringrazia Diego Carlucci per l'appoggio!

Nessun commento:

Posta un commento