giovedì 28 febbraio 2013

L' analisi del voto, la vittoria sui sondaggisti ed il seminario politico/economico del bioantropologo Marco Giannini...in Vista dell'interVista sul MoVimento 5 Stelle su Il Tirreno!

Lo dico subito:
Nessun accordo col PD degli apparati e col PDL degli inguardabili.





Nel bullarmi per aver completamente umiliato (vedasi tra  i recenti post) i sondaggisti lacchè con le mie previsioni pre-voto mi pongo una domanda:
Come si coniuga la responsabilità del MoVimento 5 Stelle con gli apparati parassiti del finto centro sinistra e con l'egoismo volgare e precarizzante del tipico elettore del PDL? (Solo quello tipico sia chiaro, non quello "in via di delusione"..). 
Come si sposano la speranza ed il pragmatismo di noi giovani attivisti con un parlamento diviso in tre?
In altre parole:

Vi alleerete con Bersani

La risposta è semplice....NO!
E' l'opinione mia da semplice iscritto.

A meno che non accettino di fare la legge elettorale e poi, immediatamente, RI-VO-TA-RE!
Roba di un mese. 

Questa è la mia opinione ovviamente dettata dal sogno di realizzare questo (mio) schema:
Doppio turno in cui vadano al ballottaggio le due coalizioni (meglio sarebbe liste, per evitare "equilibri di poltrona") più votate per ottenere il 50% +1.
Divisione dell'Italia in 500 collegi in cui, in ognuno, eleggere il più votato, il migliore, che rappresenterebbe il fulcro di riferimento del territorio ed un nome e cognome facilmente riconoscibile a cui porre regolarmente osservazioni, domande e proposte.  
Ovviamente ogni politico sarebbe costretto a candidarsi in un solo posto!
In questa maniera si avrebbero sorprese. Infatti i partiti finirebbero per mandare i capo bastone nei collegi "sicuri" mentre in quelli difficili manderebbero facce nuove, gente meno "partiticizzata", più pulita, capace ed apprezzata nella speranza di fare il colpaccio. 
In questo modo i vecchi politici andrebbero spesso a casa. RESET.

Detto questo colgo l'occasione, per chi avrà la pazienza di legger tutto, di affrontare vari temi politici, economici e di buon senso. Se leggerete tutto vi prometto sconvolgerò le vostre prospettive!
Ho letto diverse analisi del voto ma nessuna ha detto chiaramente la verità:
Il voto a 5 stelle ha avuto successo in quella schiera di persone che non son mai contate un cazzo. In particolare piccoli imprenditori e salariati o disoccupati presi in giro da troppo tempo. Un voto inclusivo, interclasse e non esclusivo carico di odio, divisione ed ego.
E' stato sostituito il "io migliore tu sfigato" col "io onesto, tu rimasto indietro".
Un cambiamento di coscienza.
Un voto peraltro azzoppato dalle due schede in quanto sono convinto che in una è stata votata la tradizione (sia essa PDL, PD, RC, o destre sociali) e solo nell'altra il Movimento..ma è questione di tempo.
Il popolo è infatti saturo di discussioni sull'immigrazione, sull'omofobia, sulle carceri, sulla giustizia.
Temi importanti ma spesso da lasciare all'etica profonda di ogni individuo o a soluzioni pragmatiche ed in questo momento non urgenti quanto una seria riforma del lavoro, del welfare e del contesto europeo.
Voglio vedere quanti di noi al punto di annegare urlerebbero "cazzo ci vuole la legge per il voto agli immigrati!" oppure "cazzo separazione delle carriere!".
Si è visto dal voto dei collegi che il Movimento ha ottenuto il 20% nei luoghi dove domina il contagio del redivivo berlusconismo 2.0 precarizzante e nelle aree dove è forte l'altro controllo, quello dell'apparato, in cui, ancora la gente crede che essere progressisti, keynesiani o ancor più EREDI DEL PCI sia dare contro a Berlusconi pur sposando la raccomandazione "al figlio di tizio" o piuttosto l'austerity iperliberista ed  ipercapitalista ed abbandonando salariati, disoccupati e sviluppo. O più semplicemente perchè si hanno amicizie col barone universitario,con il dirigente comunale, col sindacalista, col politico di professione.  Hanno superato il limite. Uniamoci, amiamoci, superiamo tutto e BUTTIAMOLI FUORI.
Eppure ci sono cose da fare e cose da non fare che non hanno colore politico.
Gli attivisti l'hanno capito.
Infatti nelle zone depresse e tra i reietti abbandonati a se stessi hanno superato il 30% o l'hanno sfiorato. Un caso?
Assolutamente no.
Il sedicente centro sinistra mente e protegge i tutelati.
Mente perchè addirittura i premi nobel dell'economia (2001) Stiglitz e Krugman (2008) keynesiani (chiamateli progressisti o socialdemocratici o profeti del modello svedese) nonchè consulenti di Obama insieme ad altri economisti (ricordo Bagnai dell'Università di Rouen , Pescara ed Roma) HANNO DETTO CHIARO E TONDO CHE L'AUSTERITY, IN EPOCA DI RECESSIONE E IL PAREGGIO DI BILANCIO, COMPORTANO ALTRA RECESSIONE.SONO PRO CICLICI.NON SERVIVANO LORO.E' L'ABC DELL'ECONOMIA!
Nemmeno sono riusciti a dire il minimo e cioè che si può benissimo tenere sotto controllo le entrate ed uscite per le spese correnti ma tra queste NON vanno computati i soldini da destinare agli INVESTIMENTI. (Stato produttivo inteso come finanziamento di figure professionali quali ricercatori della scienza e della tecnologia, l'istruzione, grandi opere a tempo determinato che ricadono,secondo l'agenda 21 dell'Unione Europea sulle comunità locali (in particolare nuovi parchi naturali), ristrutturazione dell'esistente).
Per non parlare di come sono stati traditi i principi europei di equa distribuzione del benessere tra paesi forti e deboli di eurolandia e dei megaregaloni alle banche (soldi pubblici dei cittadini prestati allo 0.75% che un secondo dopo vengono riprestati a noi cittadini a tassi monstre) o a spese militari per sottomarini ed aerei da guerra peraltro difettosi.(Un conto le missioni di pace tipo in Indonesia, un conto è l'Afghanistan).
Qualcuno ha raccontato agli italiani che il debito pubblico nel 2001 era al 92% in mano nostra? Eravamo noi italiani i creditori dello stato. Non il mondo come ci era stato insegnato a scuola da emeriti ignoranti. Adesso il 45% è estero.
Adesso siamo ricattati dall'estero che ha i nostri titoli.
Qualcuno ha mai sentito dire dai politici che dal 1981 al 1992 il debito è passato dal 60% sul pil al 120% e non per un aumento della spesa pubblica (anche se c'era pieno di sprechi) ma per il semplice tecnicismo del divorzio tra Ministero del Tesoro e BankitaliaAndreatta e Ciampi (ma non era bravo?) furono gli artefici. Cosa significa? Bankitalia non poteva partecipare alle aste dei titoli di stato. Ciò significa che prima della sciagurata operazione dei due signori in questione, se i titoli rimanevano invenduti, anzichè alzare gli interessi per renderli appetibili, era Bankitalia a comprarli! (Bankitalia = Banca pubblica cioè del cittadino). Non potendo più intervenire gli interessi esplosero e il debito salì vertiginosamente a parità di servizi. (Debito comunque in mano nostra, italiana). Ovviamente l'estero non comprava i nostri titoli per paura di ritrovarsi in un giorno magari un 30% di capitale in meno. Temevano cioè le svalutazioni competitive attuate dal paese per esportare di più.L'export era la nostra caratteristica.
Ma cosa è un titolo di stato?E' un pezzetto del debito. E' un pezzo di carta in tasca al creditore verso lo stato. Quando lo stato, per pagare un infermiere, chiede soldi in prestito, da ai cittadini, in cambio dei soldi stessi i bot, i btp, i titoli cioè di stato! (Cioè si indebita con i cittadini, debito pubblico appunto.....bot, btp).
Perchè lo fa? Perchè deve pagare l'infermiere altrimenti è insolvente e fallisce.

Dal 2001, la Germania in particolare, forte del fatto che l'Euro sarebbe stata una moneta praticamente non svalutabile (ricordatevi che la BCE che vigila, a causa del controllo mediatico, zitta zitta si è sostituita nell'immaginario collettivo al Parlamento europeo ma è una banca...)  e forte del fatto che la moneta non è più svalutabile da un singolo paese comprò molto del nostro debito investendo l'Italia di liquidità in tutta sicurezza. I prezzi delle merci industriali nostrane, di conseguenza, si ritrovarono ad alzarsi e tolta la svalutazione ai singoli stati come mezzo concorrenziale, le nostre aziende o hanno chiuso o sono finite per esser comprate dalla Germania stessa. Più disoccupati = meno gente che paga tasse =  innalzamento tasse e tagli indiscriminati = chiusure anche delle attività piccole e medie = crisi strutturale che unita alla crisi finanziaria (sia chiaro fi-nan-zia-ria e non economica del 2008) ha provocato il collasso.
La crisi non è una crisi dei debiti ma è altro.
Nel 2008 la Goldman Sachs progettò una bella truffa. Prestava con una certa "agilità" montagne di soldi per i mutui agli americani. Poi spezzettava questi soldi in titoli (es. li chiamava subprime-xyz). La gente andava in banca e comprava sti titoli messi, simpaticamente, dal consulente nel pacchetto insieme ad altri. La banca rientrava del capitale. Su milioni di cittadini almeno una parte non rispettava il mutuo. La banca era a posto avendo ricevuto dagli acquirenti di subprimexyz i soldi prestati (con anzi i soliti guadagni per commissioni e interessi vari) ma i cittadini rimanevano fregati!
Ciò ha coinvolto anche privati differenti ,ad esempio alcune banche. Tali banche sono fallite. Siccome le banche hanno i loro titoli (es. la Lehman brothers aveva i titoli "Lehman Brothers") e molti italiani avevano pagato le loro quote (tipo i 5000 euro della mia povera mamma....) convinti dalle banche che erano sicuri più del conto corrente, si sono ritrovati già a pagare un prezzo. Soldi persi finiti in altre tasche (si dice BRUCIATI ma non sono mai bruciati cari miei :D  ...).
Tali buchi già pagati a caro prezzo dalla gente comune in molti casi (esempio la solita MPS) sono stati coperti col famoso salva stati (salva banche sammai!) a spese nostre! Ecco perchè Monti e PD amano imporci sacrifici!
Tornando ai titoli di stato italiano acquistati dalla Germania subito dopo la creazione della moneta unica, (con conseguente deindustrializzazione e perdita di fette di mercato) oltre ad averci conquistato fette di mercato vogliono pure i soldini indietro con gli interessi. La Germania con l'euro sapeva che sarebbe andata così e per conseguire ,giustamente, i propri obbiettivi, non si è accontentata di un ruolo meno prominente in cambio di un colosso europeo anti Cina ma ha ottenuto di deindustrializzare il nostro paese. Per essere la Svizzera di Eurolandia. La domanda è: Perchè i nostri politici hanno fatto questo (D'Alema,Ciampi,Tremonti, Amato,Prodi), cosa hanno ottenuto in cambio del "saldo di passaggio millennio" del popolo italiano? 
In più, a peggiorare il quadro, ci è voluto Berlusconi che in questi anni ha spacciato il meraviglioso "libro bianco del lavoro" di Marco Biagi, non a caso assassinato, per quell'aborto anti salariati che il premier delle bischerate spaccia per "Legge Biagi".
Infatti la vera Legge Biagi, oltre ad avere uno studio non ideologico e populista ma tecnico e basato su lavori empirici, grafici, raffronti in altre realtà più CIVILI,  prevedeva oltre alla detassazione del lavoro ed una maggiore flessibilità in entrata e uscita, anche un reddito da cittadinanza per chi non lavora o perdeva il lavoro. Un paracadute. Paracadute che serve anche a resistere alle crisi economiche perchè è una sicurezza che porta le persone a spendere e spendendo le attività ne beneficiano.Tale strumento in Germania, Inghilterra, Francia, Svizzera, Norvegia, Svezia, Finlandia, Olanda ecc (dove si resiste molto di più alle crisi...non a caso...) esso è un DIRITTO NATURALE. Previsto dalla Costituzione. Un diritto alla dignità e non alla sopravvivenza.
Non sarà 1000?
Allora sarà come in Germania e cioè 600/700 euro il primo anno per non erodere le piccole certezze in banca e 375 dal secondo per non favorire la disoccupazione di lungo corso. (E' il modello tedesco).
Così si importa, in epoca di crisi,un nuovo diritto.. IL DIRITTO ALLA DIGNITA'!
Ecco che avverrà come in Europa e cioè (in particolare i giovani che voglion crescere a 360°) la tendenza a non sposarsi con un solo lavoro PER SCELTA! Basta col matrimonio obbligato con datori di lavoro che non ti vogliono più per vari motivi o con colleghi insopportabili. Tanto del periodo del cambio di mansione non si ha più timore, in quanto, si ha un ottimo e congruo paracadute. Il fatto poi che dopo 12 mesi si dimezza, ci spinge alla pronta ricerca! Perchè 375 euro dal secondo anno? Per medicinali, e cibo. (In molti paesi c'è il mix tra l'aiuto in soldi e l'aiuto in affitti pagati dal Welfare State).
Ecco spiegato perchè all'estero la disoccupazione giovanile è minima.
Qualcuno a sinistra ha mai raccontato che i lavoratori avrebbero diritto a questo DIRITTO? NO. BELLA SINISTRA.
Qualcuno ha mai detto che l'UE ce lo chiede da almeno 15 anni?
Perfino la BCE che non è proprio la buona fata turchina.(Pare nella famosa lettera della bce al paese di un anno e  mezzo fa).
I sindacati dicono che il reddito da disoccupazione, risolvendo parecchi problemi, toglierebbe potere di contrattazione al sindacato. Io invece credo che l'unico sindacato che va potenziato è il sindacato DENTRO le aziende e SOPRATTUTTO che il primo interesse non è quello di auto conservarsi ma di risolvere i problemi dei lavoratori. (Leggete cosa sostiene Rodotà).
Ho accennato alla crisi finanziaria..le banche Americane hanno fatto giochini matematico/finanziari. Truffe.
(Sub prime).
In pratica hanno perso delle scommesse e hanno detto "adesso sapete che si fa? Ci facciamo pagare dal popolo.(Si dice socializzazione delle perdite.....mentre privatizzano i profitti!). Dovranno accettare di lavorare sottopagati come i cinesi e senza garanzie, dovranno sborsare soldi con tasse maggiori ecc ecc. Inoltre infileremo dentro i loro enti locali, per mezzo delle asimmetrie informative, maree di titoli tossici".
Appunto, i titoli tossici. Gli swap.
Ok, perchè la presunta sinistra non si incarica di denunciare alle autorità questi contratti? Lo ha fatto il comune di Milano ad esempio ed ha ottenuto rimborso e disturbo. Perchè farli pagare ai contribuenti togliendo i servizi, le mense, gli OSPEDALI E SOFFOCANDO LE IMPRESE?
Forse c'entrano meccanismi di copertura tra politici e banche alla MPS o Finmeccanica?
Peccato che questa cosa la racconta solo il Fatto Quotidiano che non riceve finanziamenti pubblici. (Altrimenti starebbe zitto).
Il premio nobel economia Krugman ha da poco definito Monti "il proconsole incaricato dalla Germania di imporre l'austerity all'Italia. Una politica delirante che avrebbe portato l'Italia in Grecia".
Certo egli non ama il M5S che vuole lo stop agli armamenti by USA ma si sa che è consulente di Obama e anche lui si divide tra la sua immensa competenza e il suo essere americano. 
Io aggiungerei che Monti non è armato solo dalla Germania ma dai colossi finanziari dietro di essa.
La Germania ne è solo il braccio armato per cinesizzare i nostri lavoratori e ottenere il dovuto.
Peccato che noi potremmo dire "Cara Germania è vero che noi abbiamo un debito immenso con te cioè possiedi molti nostri btp ma hai già ottenuto,a spese nostre, fette di mercato che ti permettono crescita e prodotti al consumo che costano la metà ai tuoi cittadini (e stipendi doppi) rispetto ai nostri. Se non rispetti i principi fondanti ,che sono SOPRA i trattati che tali principi dovevano RISPETTARE (trattati, peraltro, fatti da persone poco per bene), noi usciamo e tu scoppi con noi. Non ha stile ma rende l'idea.
Una uscita immediata sarebbe dolorosa e un pò a livello economico ci si perderebbe ma.... Il benessere aumenterebbe! Non è un controsenso...se i soldi sono meno ma meglio distribuiti il paese, pare strano ma è sicuro perchè dimostrato, è più felice. Vedasi Argentina e Brasile. Il primo caso peraltro ha seguito pari pari la dinamica di cui sopra. Dopo il crack gli fu detto"o fai austerity o fallisci" (era collegata al dollaro USA, quindi era la stessa cosa nostra, in quanto, quando si hanno monete collegate o addirittura uniche, tra paesi diversi, è matematica la recessione nel paese più debole!)...ebbene la Kirchner presidentessa argentina amatissima disse: "tanti saluti"...."facciamo default ma noi non cancelleremo i debiti anzi entro 10 anni vi ripaghiamo tutto!". Detto fatto. Con 6 mesi di anticipo. 
La Grecia invece è stata imbrogliata e ha fatto la fine opposta costretta, da magheggi, a "entrare nell'altra porta".
Quali sono le politiche della Kirchner? Come ha fatto? Con le stesse politiche opposte a Monti/Finanza speculativa oligarchica internazionale, aristocratica. Le stesse ricette che insegnò John Maynard Keynes a Franklin Delano Roosevelt presidente degli USA incaricato di risolvere la crisi del 1929.(Anche Kennedy fece lo stesso...).
No, non fu la guerra. Gli USA ce la fecero con quella ricetta.
Investimenti a debito, stimolo della crescita e rientro della spesa dopo la ripresa (microciclo) con davanti un paese rinnovato e più efficiente.
Vedasi il meraviglioso video seguente:


La ricetta appunto dei premi nobel di cui sopra. Opposta al liberismo che crede che basta legnare il lavoratore e la popolazione per acquisire credibilità e attrarre mercati. (Sanno bene che non è così a meno che non si vogliano gli schiavi e il ritorno ai diritti dell'età pre-industriale).
Chi imprende, invece, investe proprio dove c'è coesione sociale, la legalità (non rischia la pelle),la libera concorrenza (e non in un mercato medievale dove non si vende la merce di migliore qualità/prezzo ma dove il politico in cambio di mazzetta fa comprare. RIGOROSAMENTE COI SOLDI DEL CONTRIBUENTE. il tuo prodotto 3 volte più costoso e scadente) e benessere/coesione sociale (cioè una distribuzione opportuna della ricchezza senza pochi ricchissimi e molti alla canna del gas). Questo si ottiene permettendo alla BCE di fare come le vecchie banche centrali dei paesi pre-euro (come detto Bankitalia lo potè fare solo fino al 1981) o come la FED americana e cioè stampare denaro per comprare i titoli, tenendo così gli interessi sul debito bassissimi e per fare investimenti possibilmente G-Local, in cui, il benessere ricade sul territorio. Il G-Lobal ha senso mantenendo il contatto territoriale altrimenti ci guadagnano solo le corporation.
Come l'Europa (dove ci sta la Svizzera) è un concetto molto più ampio di  Unione Europea (dove ci stanno pure Svezia e Inghilterra) e quest'ultima è molto più vasta di Eurolandia (dove non ci stanno le sopra citate) anche il termine mercati è molto più ampio di trading che è molto più ampio di spread.
Dunque, come mai se lo spread è un serio indicatore del debito esso è migliorato quando invece il rapporto debito/pil (dati OCSE) è passato con la pseudo-cura Monti dal 120% al 128% in un sol colpo?
Ricordo che il debito/pil è la realtà Quindi è inutile addirittura parlare di spread!
Magia....la Germania mettiamo caso non vuole vedere un premier X al governo italiano e perchè quest'ultimo vuole alzare i salari minimi (soldi che vuole aspirarci lei)...sapete che fa? Prova a screditarlo divenendo in pratica la dominatrice dell'Italia. L'Italia cioè diventa una provincia sfigata della Germania.
Siccome il paese tedesco ha in mano molti btp italiani e molti bund tedeschi (ci credo ce li ha, i BUND sono i propri titoli di stato!) sapete che fa? Vende i BTP rimettendoli sul mercato e compra BUND.
Ecco che lo spread sale perchè è la differenza tra il valore degli interessi (es. uno rende il 4% ,l'altro il 5 allora 5-4 = 1 = 100 punti perchè il dato va moltiplicato 100 per convenzione..) ed è noto che vendendo un titolo questo vede alzarsi il proprio interesse per tornare appetibile. (E viceversa).
Messo nel cervello degli italiani che lo spread è oro colato ecco che il premier passa da incapace perchè si è alzato il valore dell'indicatore e perde credibilità fino alle dimissioni. Per mesi si è creduto che l'economia reale variasse in 5/6 ore. Qua ci starebbe una bella EMOTICONS.
Quindi lo spread è facilmente manipolabile e riguarda solo il paragone tra btp e bund. Basta sfogliare il Sole 24 Ore per capire che i mercati sono migliaia di titoli (tutte quelle righine coi numerini....) e non solo una riga con 2 valori. Senza contare che spesso si confondono i capitali REALI con il trading speculativo.
Cosa è il trading?
Quello che vi fa vedere il segno + o - alla borsa di Milano o a un certo titolo.
La maggior parte della gente che sposta capitali non li mette in una azienda spa per vederla crescere e dotarla di strumenti (soldi) atti a vendere merci che sono di qualità/prezzo migliori guadagnando,in tal modo, soldi su questo successo (questa sarebbe l'economia reale) ma è altro:
Vi farò ridere:
Il mercato dei titoli è il famoso concorso di bellezza di Keynes in cui non si deve votare la più bella ma quella che si crede voteranno gli altri giudici. 
Voi avete tre azioni da 10 euro su in una spa: se prevedete che gli altri la venderanno (per cause spesso totalmente distanti da considerazioni economiche) tali azioni dovete venderle pure voi. Infatti se una azione è venduta il giorno dopo non varrà più 10 euro ma mettiamo 7. Quindi tu vendendola hai preso 30 e invece tenendola avresti avuto 21 (3 per 7). Il ragionamento vale anche in caso di acquisto.(Si compra quando si pensa che tale azione i lgiorno seguente è comprata). Pensate che prima del 21 12 2012, la gente, ha venduto titoli non perchè temeva la fine del mondo... ma perchè sapeva che anche gli altri avrebbero pensato lo stesso!
Vi pare economia reale?
Come mai i giornali, che sono notoriamente TUTTI di proprietà di grosse banche o mega industriali (Tranne Il Fatto)  spacciano queste panzane per verità? Qualcuno che ha tutto l'interesse a creare una situazione in cui, a parità di prezzo di vendita, ha profitti maggiori. (Pagando meno la forza lavoro).
[PD dove sei? SEL? Non pervenute. Votate completamente ad ingraziarsi il favore della finanza oligarchica internazionale che ti riempie d'oro e ti accoglie facendoti sentire importante se spremi i poveracci in modo feroce.....ma considerandoti solo un utile idiota].
Ecco perchè hanno tutto l'interesse a tagliare il welfare (detto anche stipendio indiretto, in quanto, se il welfare è forte, magari la lastra la paghi 15 euro anzichè 30) ad abbassare i salari ed a precarizzare il lavoro magari mettendo in competizione immigrati e disoccupati.
(Chissà perchè il PD non dice niente sul fatto che la Germania e la Francia vogliono il caos in Italia dicendo di accogliere tutti...ma loro puntualmente ce li tappano al confine, impedendo l'ingresso oltralpe...visto che in Italia nemmeno voglion rimanere...)

Qualcuno spieghi che tagliare uno spreco migliora l'economia ma tagliare un bene essenziale o un servizio produttivo peggiora la situation!

Prima di concludere vi metto un interessante link sui falsi miti del tedesco "virtuoso" e "laborioso" (ma de che?) che diffondevo in epoca di feroce MONTISMO, vera e propria operazione di conquista anche mentale, culturale del popolo italiano. (Ricordate quando ripeteva a mo' di ipnosi parole quali serio, serietà , rigore ecc infarciti di termini anglosassoni per farci sentire in colpa, anzi, IN DEBITO?!?).Io  me lo ricordo bene! Sa tanto della stessa operazione che fecero i romani dopo la conquista dell'Egitto. Lo conquistarono anche culturalmente facendo percepire il romano come un DIO.Dopo un pò gli DEI egizi erano raffigurati  con sembianze romane.
Eccovi il link:

Concludo con alcuni punti:
1) Se voi comprate una scatoletta di tonno toscano sareste sorpresi di sapere che per qualche assurda esternalità di mercato (in pratica qualcuno che, in cambio di mazzetta, permette a pochi signorotti di arricchirsi a spese nostre violando le regole di libero mercato...) essa costa di più perchè anzichè finire nel  negozietto, prima va a farsi impacchettare in Francia?
2) Vi piacerebbe sapere che la bambola preferita di vostra figlia pesa 100 grammi ma è infilata in un imballaggio di 2 kili perchè c'è da far guadagnare (aiuto di stato) un furbone? Peraltro se si toglie questo inghippo magari appare la CONCORRENZA  e di colpo la scatola pesa meno e al posto di 30 lavoratori sotto il furbone, e magari sottopagati, abbiamo 10 lavoratori in 5 ditte a testa = 50 che si fanno concorrenza rispettose della salute dei propri dipendenti e dell'ambiente. (Con risparmio di sollevamento pesi per la bambina).
3) Unione delle economie e non solo della moneta. Aver unito la moneta senza unire le economie (assurdo anche un "pollo alieno" lo comprendeva) è stato una follia da perfetti idioti o da criminali che hanno svenduto il paese. Siccome dubito dell'idiozia da parte di chi è 400000 volte più ricco di me......
Unire l'economia pareva avvenisse dietro l'angolo e invece tac! Mezza giornata a unire la moneta e utopia il resto! (Ci raccontavano che era bello non avere le dogane oppure che senza moneta si sarebbe morti di fame ecc..io ricordo che con 10 mila lire ero felicissimo..invece di fame non rischiano di morire i paesi che son rimasti si nella UE ma non hanno aderito all'eurotruffa). Ci furono per caso confronti con valutazione di pro e contro serie all'epoca? No . Mai una trasmissione così dal caro Vespa.
Solo un ipocrita qualunquismo sulle virtù divinatorie della moneta unica. Si, ma per chi? Per quale nobiltà erede di quelle antiche? Ah la Goldman! Quella che ha creato la crisi e la fame del mondo coi sub prime e che per premio ha ricevuto il mettere dei suoi uomini (Monti, Papademos, Rajoy, Draghi ecc) a fingere di risolverla?
Parlamento europeo che serva a qualcosa e stop ai regaloni, anche diretti, alle banche. Se vogliono soldi gli si danno ma diventano pubbliche, nostre. Stop alle dichiarazioni della BCE. Essa non è un governo. Sono tecnocrati non eletti e messi lì spesso da chi ci ha rovinato. (Per non parlare di altre dinamiche di corruzione quali i vari Profumo, Passera, Mussari ecc).
Quindi unione debiti ed economie, divisione del debito in eurobond (basta che la bce acquisti i debiti sovrani) e BCE come la FED e le vecchie banche centrali prestatrice di ultima istanza alle aste.Ultima garante.
4) Il M5S sa per filo e per segno l'inutilità delle province. Infatti non partecipa alle elezioni provinciali notato?
5)In Sicilia i consiglieri regionali 5 stelle su 20000 euro al mese hanno accettato solo 2500 e il resto lo usano come microcredito alle imprese.
6)Prima dichiarazione di Grillo post elezioni "Rinunceremo al finanziamento di questa campagna elettorale"..prima di Bersani "No ai populismi".
7)Non ci piace la definizione "grillini" perchè è marketing virale. Suona male, lo sanno e per questo lo ripetono alla Goebbels.
8) Il M5S ha fatto POLITICA CON LA P MAIUSCOLA.CERCATE LE DEFINIZIONI AFFIBBIATE AL MOVIMENTO DA CHI ADESSO CI PREGA E DICE CHE SIAMO QUASI DEGLI ANGELI SALVIFICI. Abbiamo parlato di cosa fare per mesi e ci davano dei populisti come se il populismo fosse la proposta. Dove sta la protesta? Qua il voto è per la proposta non certo per la protesta. Dire l'opposto descrive chi lo fa.Un ipocrita con interessi a farlo.
Smacchiare giaguari e parlare di austerity è qualunquismo e populismo, è approfittarsi della difficoltà dei temi e della ingenuità popolare, usando sondaggisti burloni e media allineati.E' stata una coltellata a persone che credevano in quella gente. Quelle forze politiche meritavano molto peggio. Meritavano di scomparire.
9)Portare gli stipendi dei megamanager a rapporti di tipo toh! svizzero di 1 a 12. Il megamanager che va in tv guadagnerà 12 volte il proprio impiegato e non 1500 volte.
10)Leggetevi il programma c'è molto altro...energia altri sprechi, vitalizi ecc
Strozziamola qua.
Cordialità
(Marco)




Nessun commento:

Posta un commento