venerdì 28 dicembre 2012

Le pagelle (e il "sondaggio") di Marco Giannini al carrozzone della politica!

Il punto di vista di fine anno dopo la devastante stagione montiana. (Cronaca di un inferno dove Monti/Lucifero tenta lo spirito e Silvio/Satana tenta la .... carne .... ma è proprio così?)


Al giorno d'oggi esprimersi al 27 di Dicembre è incauto in quanto da qua al 31 può succedere di tutto. Di tutto ma in realtà niente se ben si comprende la realtà dei fatti nel "Banana Paese".

I media ce l'han messa proprio tutta (Papa compreso) per sparare su chiunque parli bene di Keynes.
Non è prevista nessuna svolta sociale e pare di assistere a una partita di calcio dove i media non parlano d'altro, gli elettori votano per tifoseria anche contro i loro interessi, i politici sono strapagati come i calciatori ed i partiti hanno a disposizione le loro tattiche, i loro punti di forza (tv, baronie, banche, De Benedetti ecc) e quelli deboli.
Le uniche novità parevano arrivare da una certa parte politica che, nonostante i sondaggi, viaggiava oltre il 30% ma che ha visto un calo vistoso ormai difficilmente arrestabile manifestando delle lacune inaccettabili.
Ma andiamo con calma e "spiccioliamo" i voti ai partiti! (A quelli attuali, ma ne verranno di altri....bel mio maggioritario.....).
PD voto 0: Hanno sepolto la socialdemocrazia keynesiana credendo di poter bellamente voltare le spalle ai disagiati, facendosi drogare dall'orgia primarie e dall'appoggio falso dei media pro banche. Hanno rispettato un patto con il premier uscente, che, di fatto, è un insulto alla democrazia, perchè gli unici patti sono quelli verso i cittadini e non verso i potenti. Si sono sposati a lui e con i ministri, arrivando a volerli infilare ,per stessa ammissione di Bersani, nelle liste PD. Con loro quindi avrebbero sposato le politiche liberiste del consulente Goldman, sotto l'ombrello ipocrita del termine "DEMOCRATICI" (tutti sorrisi di giovani lacchè e feste in costume). Democratici non significa nulla. Come niente significa "società civile" (noi liberi pensatori e cittadini siamo incivili? ah beh...forse si intende dire "società di lobbies!!"Chiamiamole per nome allora per Diana!). Tutti siamo democratici (o quasi) e nel mondo o si è social-democratici o liberisti-democratici. L'ibrido che elimina i due prefissi assume e conferisce il significato di "partito di centro". Partito"cerchiobottista" (un colpo al cerchio, uno alla botte) in cui non si è in grado di fare politiche di svolta socialdemocratiche, di sussidi alla disoccupazione, creazione di posti pubblici produttivi (es. in parchi naturali nuovi, da costruire e ricerca). "Un pò di lavoro", "un pò di Unione dei debiti", "un pò di sviluppo". Il "leader" del PD è un filosofo, politico di professione e come autodidatta dimostra di capirne poco di economia.Ad esempio l'unione dei debiti è sacrosanta ma se fatta totalmente altrimenti è peggio del male.
I salari son fermi dal 1991, la disoccupazione è a livelli esponenziali e non si può creare SOLO un pò di lavoro ai pochi fortunati in orbita sindacale, baronale e cooperativa. BASTA!DAVVERO BASTA!  Nemmeno di fronte allo sfacelo dei salari comprende che deve arrendersi e sciogliere il partito dando il centro sinistra italiano a dei veri keynesiani. (Utopia).
Di colpo i vari Bindi, Letta, Bersani, D'Alema ecc si son visti finire in faccia l'agenda Monti col premier dimissionario Marietto che se ne è andato di colpo per la sua strada (ma non è proprio così...), da bravo politico quale è sempre stato. Segretario del partito delle banche. Il Bersano che è segretario del Partito Democratico Dei Paschi Di Siena è il capo bastone dei lacchè....adesso infatti "Bersani il debole" usa di colpo il termine PROGRESSISTI. Gli piace meno parlare di spread (una boiata), di agenda, di pareggio di bilancio (altra boiata) e di altre terminolgie care al potere. Eh no caro mio bello di mamma! Ora che hai perso Monti (o meglio che ce l'hai come alleato che comanda e non l'opposto) non puoi trasformarti per disperazione e per istinto di sopravvivenza in ciò a cui avevi voltato le spalle così tanto al punto che è Silvio Berlusconi a parlare di Krugman e Stiglitz (Nobel economia socialdemocratici - keynesiani) . Nessuno dimentica, caro SEGRETARIO, dei soldi NOSTRI che hai regalato alle banche spacciandoli per qualcosa che dovevamo chissà a chi. Banche che ti finanziano tramite le fondazioni a cui ti sei venduto abbandonando tutti i poveracci, in un sussulto di megalomania (credevi di aver già vinto le elezioni).
Il piccolo Renzi è stato sepolto vivo e annaspa deluso in quel di Firenze meritando certamente miglior sorte. Non era la Vergine ma sicuramente non era peggiore di quelli che guidano adesso (Bindi compresa). Il professor Ichino se n' è andato e le epurazioni sono di quelle mai viste.
Si legga il mio pezzo precedente per comprendere i D'ALehman Brothers (lui, Prodi, Amato e Ciampi) cosa hanno fatto al nostro paese e al futuro dei nostri figli. Se risponde a verità il patto segreto con Monti il voto rimane lo stesso, traditori del popolo sono e tali restano.

SEL voto 3: I principi di SEL si ispirano a Keynes ma poi nelle sedi compare Che Guevara e tanta ignoranza. E' composta da vari opportunisti che hanno visto in essa l'occasione giusta, magari perchè assente in loco e da vari trombati rancorosi provenienti da RC.
Non appena Vendola e Bersani hanno tradito Di Pietro e non appena Vendola si è prostrato al PD, (alla faccia della lunghezza dei processi) è stato assolto dalla "vicenda primario". Anche le intercettazioni di ferragosto sull'Ilva sono scomparse agli occhi (ed orecchi) dell'opinione pubblica (in cui pare ricattasse di "decapitazione" i vertici ARPA se rivelavano i dati veri, quando contemporaneamente, davanti ai media, faceva il duro e puro).
Il voto potrebbe rasentare lo 0 anche perchè per la faccenda "coppie di fatto" (peraltro è normale che i parlamentari possano diventare coppie di fatto mentre i cittadini no?) sarebbe pronto ad aprire a Casini rinunciando alle politiche socialdemocratiche, di svolta, promesse. Qualche punto in più se lo merita in quanto, strategicamente, dovrebbe recuperare qualcosa grazie alla follia del suo alleato.
Quando però verrà mollata da Bersani le conferirò un punto in meno.(Tanto non ci costa niente no?!?).

IDV voto 5: Di Pietro ha l'appoggio di chi combatte la mafia, quella vera. Compreso l'ambiente vicino la vedova Caponnetto. E' uomo per bene. Ha dimostrato l'infondatezza delle accuse rivoltegli dalla Gabanelli (le case non erano 57 ma solo 3 di cui una donata a lui(!) e non al partito, da una nobile signora) ma ormai il marketing virale aveva colpito al cuore l'uomo di Mani Pulite. Avere dimostrato l'infondatezza non è servito. In questo genere di cose quando il missile è partito ormai è tardi, anche se infondato. Anche con la righetta tardiva, la rettifica. E' l'epoca dei network con le loro scorrettezze.

FED.SIN voto 4.5 Non esistono sui media ma quanto meno sono un pò coerenti. Certo il loro ideale è manifestamente perdente perchè ogni volta diventa capitalismo di stato e privilegio...pare, mirino alla socialdemocrazia...ma in quale salsa? Quella per caso burocratica, a-meritocratica e improduttiva?Purtroppo si.

M5S voto 4.5: Le parlamentarie hanno dimostrato che sono tutti per il bene comune finchè non vengono esclusi dalla corsa. C'è da aspettarsi quindi che una volta in Parlamento vogliano divenire ricchissimi come già è il loro capo carismatico. Il programma non è mai al centro della contesa...ma cosa stanno combinando? Caro Grillo non era il momento di fare l'arrogante davanti alle tv, non era una scelta comunicativa azzeccata. Hai sciupato tutto. Inizio a fidarmi poco.

UDC-Montezemolo-Fini voto 2: Sono già litigiosi e criticano Monti che vuole avere una propria lista (con la quale vedono i loro sostenitori sprofondare rispettivamente sotto il 4% sotto il 2% e sotto l'1%). Fosse reale il patto segreto con Bersani il voto sprofonderebbe a 0. Non solo significherebbe altro iperliberismo, altri anni di recessione e schiavismo ma anche favori consociativi alle peggiori industrie e patti scellerati tra esse ed i sindacati, scellerati perchè gestiti dalla finanza internazionale e quindi verrebbero sistemati solo i tutelati ed il minor numero possibile. In pratica pochi protetti dal partito e 0,0 ai salariati ed alla meritocrazia. In totale fuga dei cervelli e sfruttamento all'ennesimo esponente. Consociativismo nel deserto.

Monti e affini voto 3: E' un iperliberista ma nell'agenda ci sono novità. Alla voce sussidi ai disoccupati e investimenti nel pubblico produttivo (nuovi parchi naturali? Sia più chiaro...) ottiene punti nella tabella dei keynesiani. Non può però credere di fare le cose senza avere soldi dalla BCE e senza unire i debiti (eurobond). Non può illudere le persone che coi sacrifici si possa innovare e sviluppare. Quindi è aria fritta. Le premesse sono state di segno diametralmente opposto, ha dietro a sè interessi dei grossi capitali e infatti ha ucciso il fotovoltaico spacciandolo sulla sua agendina come una riforma!!!! Aria fritta ripeto..sarebbe come fidarsi di quel personaggio dei film Horror col machete voltandogli il.... le spalle! In tal modo ci aspetta la casa nella prateria. E che prateria...... la desolazione e la disperazione. Se son vere le anticipazioni su un patto segreto con Bersani il voto....salirebbe a 4! perchè avrebbe vinto lui.

PDL voto 5: Berlusconi lo combatto da molti anni ma stavolta mi sta piacendo.E' un mago del consenso e sta recuperando parlando alla pancia degli italiani (E qua sarebbe da 8). Del resto la democrazia è sentire cosa vuole la gente e di cosa si lamenta. Nelle dittature invece o ti fanno il lavaggio del cervello o ti "obbligano a esserti convinto" o ti arrangi (o peggio). Il PD a chi denunciava le numerose bugie, anche da sinistra, metteva di fronte il muro di gomma degli slogan televisivi montiani.  Le boiate che raccontavano (lo spread in diminuzione spacciato come indicatore del debito mentre quest'ultimo saliva esponenzialmente!!!) hanno fatto dire alla gente "ma cazzo! Son 20 anni che mi sacrifico, qua qualcosa non torna, ci voglio vedere chiaro!). Cita Keynes ed i nobel keynesiani Stiglitz e Krugman. E' deciso a togliere l'IMU e finalmente s'è messo di impegno a spiegare la bufala spread (non sono più solo, era l'ora...).....il voto resta basso per come si è comportato confondendo privato e pubblico, sostenendo Monti per troppo troppo tempo e per le varie sbroccate con chiunque gli finisse a tiro, Giletti compreso (di cui ripropongo il video). Non può togliere l'IMU colpendo i tabacchi e le birre. Serve qualcosa di keynesiano e cioè colpire i grossi capitali....compreso il tuo. Ci stupirà sdoppiandosi?

Lega voto 4.5: La rozzezza mal si sposa col libero pensiero.Caro Maroni non mi piaci.

Altri voto 0: Basta, torniamo al maggioritario....dividiamo il paese in 300 seggi e li si votino le persone. Il primo che prende più voti va in Parlamento. (Mettiamo pure 10 seggi di rappresentanza alle forze minori).



Concludo mettendo il mio sondaggio (basato sulle mie esclusive sensazioni e sulla convinzione, dimostrata dalle elezioni passate che quelli messi in giro son tutti MANIPOLATI). Di solito ci prendo più o meno:

La Destra di Storace credo sia "alta" al 3% avendo sempre dichiarato la propria ostilità a Mario Monti. Silvio è al 18% in crescita mentre la Lega è al 5% questo per l'effetto IMU. (TOTALE 26%).
Il PD lo credo intorno al 25% con Sel al 6% ed il PSI all' 1.5 (TOTALE 32.5%). 
IDV lo prevedo al 3% con Fed. Sin. federata al 3% (Totale 6%).
Altre forze al 4% (C'è Pannella...per ora...).
Resta il centro liberista....UDC al 3.5% Montezemolo al 3% Monti al 5% Fini al 1.5% (Totale13%). 
M5S al 21%.
La perdita di Grillo di circa 9 punti è dovuta alle parlamentarie...evidentemente molti non erano là per l'ormai abusato BENE COMUNE ma semplicemente per il loro BENE.......
A naso direi che Il PD e compagnia da qua a Febbraio perderanno consensi....il centro dovrebbe aumentare...Berlusconi si mangerà un pò Grillo. Le forze di sinistra resteranno aumenteranno di pochissimo. Grillo è una incognita:da un lato ha Berlusconi a indebolirlo quotidianamente, dall'altro ha il PD con la sua campagna acquisti a inquinarlo. Però (!) gode di un bacino potenziale più ampio ed ha la chance di sparare le cartucce tenute finora nascoste inerenti il programma.... 
ECCO LE FORBICI A POCO PIU' DI UN MESE ALLE URNE....
SILVIO TEAM 26 - 30% MEDIA 28%
BERSANI TEAM 29 - 34% MEDIA 31.5% (SEL 6%)
MONTI TEAM 11% - 13% MEDIA 12%
M5S 17% - 23% MEDIA 20%
SINISTRA E IDV 5% - 6% MEDIA 5.5%
ALTRI 3%
A OCCHIO E CROCE DOVREBBE NASCERE UN GOVERNO POLITICO SULLA CARTA MA CON I POTERI FORTI E LE SOLITE LOBBIES AL TIMONE.
Bersani premier e Monti al Quirinale è il loro obbiettivo ed io lo contrasterò con tutto me stesso....e voi?
Lo so ho dato voti bassi a tutti. Non sempre l'ho fatto ma stavolta non si può fare differentemente.
Onestà, Capacità, Solidarietà.

Consiglio nuovamente questi due link:
www.grandeoriente-democratico.com
sergiodicorimodiglianji.blogspot.it
Un caro abbraccio a tutti e.......votate le persone.......!
(Marco)

Nessun commento:

Posta un commento