lunedì 24 dicembre 2012

Far vedere Silvio in tv? Per promuovere Monti.

Anche questa è una maledetta tecnica di comunicazione. (Video Giletti vs Silvio)


Ormai è assodato. L'immagine di Silvio Berlusconi è il miglior biglietto da visita di Monti. Questo nonostante che di continuo il premier uscente parli di una sua prossima premiership senza.... candidatura a premier!! Forzando la principale regola democratica! Come sul golpe del pareggio di bilancio e forse di più!
Sa di non essere amato e sa di valere più o meno il 4%. Grillo inoltre sale e lo dimostrano queste elezioni anticipate di ben......2 mesi!!!!
Marietto nostro, dopo aver detto per mesi (mentre deindustrializzava e rovinava il paese) che era stufissimo di fare il premier e non l'avrebbe certo rifatto, adesso lo troviamo ovunque ed è pure ipnotico!
Un altro prestato alla politica dunque, quelli che, notoriamente,
non si staccano dalla poltrona neanche a legnate. Nonostante sia stato sostenuto da quelle forze politiche che hanno portato il paese alla rovina per 20 anni e passa, finge di essere il nuovo..A cosa è dovuto questo unguento benedetto? Al 128 % dati OCSE di debito/pil (Superpicco nefasto dell' 8% in un solo anno?). Alla megadisoccupazione conseguente (Sempre in un unico anno?). Agli eurobond dimenticati? No!
Al bunga bunga e al culone "merkeliano". Tutte grandi opere dell'ospite d'onore del Giletti di qualche ora fa. (Giletti che peraltro condivide gli stessi occhi dell' "arcoriano"). Tutte grandi opere che assassinano una normale contesa elettorale sui temi e sulla chiarezza. Tutto serve per rendere gli italiani delle comari, delle pettegole. Addormentarli in qualcosa di più semplice per allontanarli da concetti non proprio ad uso e consumo: quelli che denuncerebbero l'opera devastante economicamente del piccolo uomo della finanza internazionale che non vede l'ora di avere a disposizione altri 5 anni per massacrare i diritti e rimpinguare le  banche di altri miliardi con la scusa di un presunto "viver sopra le proprie possibilità" degli italiani e magari per dare altri soldoni ai partiti, ai giornali asserviti, ai vari giullari, a Mediaset (tenendo a bada l'esoso Silvio) ad RCS ecc.
Dopo il maledetto Marketing virale "Dipietricida" (Il marketing virale è una notizia infondata che si lancia ad esempio sui social network e quando viene smascherata come falsa ormai è entrata nella testa delle persone, nella loro emotività, rovinando spesso carriere e persone) resta solo il Movimento 5 Stelle a impedire il piano  del patto "cinesizzante" PD - UDC FLI Montezemolo Monti - Passera. "BRAVA GENTE" DEL PDL.
Se proprio devo dirlo l'unica brava persona nel PDL mi pare Crosetto. Infatti è minoritario ed anti montiano.
Ecco il perchè degli appelli di Marietto e del pannolone al Quirinale al superamento delle vecchie divisioni. Dicono per il momento difficile. Si quello creato da loro però!

Penso che chiunque avrebbe avuto maggiore credibilità di Silvio da Arcore ma guai a confondere questa, con l'asservimento interessato alle banche ed ai tedeschi che hanno, con diverse sfumature, tutti gli attori in orbita Monti.
Questa è l'Italia, il paese della dimenticanza. Non solo dimentichiamo alla velocità della luce ma allo stesso tempo non riusciamo mai a comprendere gli insegnamenti del passato. Spesso erigiamo a salvatore il "figlio" del persecutore. Spesso Pannella parla di metamorfosi del male e come io ho sostenuto dei vari "ismi" Mario Monti, il piccolo uomo della finanza internazionale, è un frutto, della peggior risma, dell'antiberlusconismo e del berlusconismo.
La cosa poi che completa il quadretto è che Berlusconi una volta che argomenta e cita Krugman e le ricette dei nobel dell'economia (Stiglitz e gli altri socialdemocratici in testa oltre a Krugman ovviamente..) viene dileggiato e gettato nel discredito. Una volta che non va a slogan, trovandosi evidentemente in svantaggio, viene massacrato. Gli va riconosciuto lo stesso "carisma gestuale" di sempre, un'indole da vent'enne ma ormai non strega più nemmeno sua zia. Non solo perchè l'italiota vive di propaganda alla Goebbels (ripetere a menadito un qualcosa per farlo creder vero) ed è perciò qualunquista, l'"ismo" nostrano più nefasto per eccellenza, ma anche perchè quando Berlusconi ha governato era il principale avversario di quei modelli economici socialdemocratici a cui adesso si appella. Non ha senso neppure il suo TOGLIERE L'IMU per tassare le birre,i tabacchi ed i consumi. Questo comporterebbe maggiori spese per i poveri rispetto a chi ha stipendi corposi. Nessun accenno alle banche e al 10% di megaricchi che detengono il 45% dei soldi. Sia tolta ma tassando loro..



Tutto ciò fa il gioco del PD e di Monti.
Un PD che ha tradito Keynes in favore di un iperliberismo (iper perchè tassa) e di un ipercapitalismo (iper perchè pur di accumulare è feroce nel devastare le classi disagiate, quelle medie e lo stipendio indiretto, il welfare). La faccia capitalista dell'ideale comunista si rispecchiava in termini quali equità e parità della linea di partenza. Questa è stata annientata ed è rimasto solo il sapore bolscevico di leader inutili e inguardabili, capobastone quali Bersani ad esempio, ed il vizio delle dittature rosse di annoverare pochi privilegiati, tutelati, raccomandati (politici e giornali asserviti, banche, baronie universitarie, sindacati, coop, statali, sovrastrutture improduttive ecc) e milioni di poveracci.
Con buona pace degli eurobond, delle politiche keynesiane e di una profonda comprensione (anti fregatura) di termini quali debito pubblico e della reale relazione di esso coi btp e lo spread, delle cause della deindustrializzazione ecc.
Tutto per fortuna consultabile, con calma e gesso, sul mio blog (e di altri).

Consiglio anche i siti:

www.grandeoriente-democratico.com
sergiodicorimodiglianji.blogspot.it
www.mmtcalabria.it


Nessun commento:

Posta un commento