giovedì 13 dicembre 2012

Ecco la prova di come già a Luglio avevo previsto tutto. Prevedevo che le banche avrebbero abbassato lo spread per pubblicizzare Monti !Era tutto ampiamente previsto! Non credete a questi balordi!

Piccoli governi Monti crescono... 

In previsione di altri 5 anni di macelleria targata PD.


La dichiarazione sui "mercati" dell'attuale premier ("i mercati vogliono sapere cosa faranno i partiti sulle riforme dopo le elezioni") è un ricatto vergognoso che svela ancora una volta, ai palati più fini, il vero intento di Monti: altra macelleria quando siederà di nuovo sugli scranni più alti delle nostre istituzioni per ben 5 anni. (Premier o Presidente della Repubblica con un premier fantoccio alla Bersani).
I mercati non sono solo la compravendita dei titoli di stato attuata dalla speculazione per far credere che siamo in crisi...(Peraltro la crisi percepita, l'impoverimento, la riduzione dei consumi ecc non è dovuta ai conti pubblici, al debito ecc ma risiede nei redditi bassi sempre più bassi e nella disoccupazione)! Sono le tasse sui poveri, i tagli allo stato sociale, il precariato, la disoccupazione, l'arretramento scientifico ed ambientale e via discorrendo. Basta aprire il Sole 24 Ore (sconsigliato essendo giornale che fa disinformazione di massa.. come tutti in Italia a favore dello sfruttamento) per vedere il numero enorme di titoli azionari nelle varie borse mondiali (I mercati). La compravendita dei titoli di stato è come una goccia in un Oceano paragonata ai mercati!
Purtroppo si gioca sull'ignoranza e sulla buona fede.
Come è noto le banche multinazionali ricattano i governi (o meglio, hanno posizionato a capo di essi dei loro servi) dicendo : "Caro Monti, noi vendiamo i titoli così si alza lo spread, in tal modo facciamo credere che i conti non sono in ordine e tu li macelli col favore popolare attuato anche grazie al lavoro dei media. A quel punto noi ricompriamo qualche titolo, facendo credere che la situazione economica (?????) è migliorata grazie a te. Dopo che i 3 poli avranno pareggiato (immagino un 25% Grillo un 30 PDL-Lega, un 35 Bersani, SEL & Casini e un 10% di altri) ti rimetteranno e noi torneremo a rivendere i titoli di stato italiani, lo spread così tornerà a salire e tu tornerai a macellare i poveri.
L'obiettivo è noto:
Rendere la manodopera a un così basso costo e a condizioni così precarie che a quel punto dopo aver distrutto la microimpresa potranno trapiantare nuove spa industriali che faranno profitto grazie al microscopico costo del lavoro in stile Cina.

PS:
Lo scudo anti spread è una ennesima boiata:
Le banche multinazionali vendono i nostri titoli per quel giochino suddetto....l'unica maniera è che la bce (soldi pubblici) compri direttamente i titoli che la speculazione vende! Invece quegli stessi soldi li usa per darli alle banche con lo scopo che siano esse a comprarceli!
Cosa cambia? Che le banche ci prendono una marea di interessi!
Una montagna di soldi (nostri sacrifici) dati alle banche private a tasso 0 mentre loro ci prendono titoli nostri all'8% di interesse....
Come vedete la bce potrebbe farlo direttamente ma delega le banche:
Vantaggi? Nessuno.
Ergo è una emorragia di soldi e risorse pubbliche regalate a banche private per ripianare i loro debitucci.
Le banche private "socializzano cioè le perdite" usando il gergo tecnico.
Si tengono i profitti dell'operazione e cioè in gergo tecnico "privatizzano i profitti"!
Nuovo indebitamento per i paesi ed i popoli.

Nessun commento:

Posta un commento